Enersem all’Italia-Canada Business Forum, appuntamento il 19/11

Il 18-19-20 novembre 2020 la Camera di Commercio italiana in Canada organizza una serrata scaletta di incontri online con istituzioni e imprese per fare il punto su Intelligenza Artificiale e tecnologia in un mondo che sta cambiando paradigmi a causa del Covid-19. Enersem interviene il 19 al tavolo sull’AI applicata all’industria e racconta la sua esperienza con il progetto VIDA.

Intelligenza artificiale e New Normal

Parola d’ordine “new normal”. Per capire che cosa sarà la nostra “vita di tutti i giorni” dopo questo lungo e difficile spartiacque che è stato il 2020 è necessario considerare alcuni elementi emersi durante la pandemia che ha sconvolto le nostre abitudini. Se quello che si è potuto salvare e ripensare, nelle relazioni e nell’economia, deve moltissimo alla tecnologia, gli aspetti della tecnologia che hanno richiamato più investimenti sono quelli che faranno la differenza da adesso in avanti. In questo l’intelligenza artificiale ha segnato una svolta, con un mercato che ha raccolto fino al 32% in più rispetto allo scorso anno (che in soldi e soldoni significa fino a oltre 50 miliardi di dollari investiti).

Canada chiama Italia

Naturale, quindi, che un paese all’avanguardia in materia come il Canada, dove ha sede il più grande polo accademico in materia (Mila), valuti le proprie relazioni economiche e commerciali future in questa prospettiva. Così accade per l’Italia Canada Business Forum, una tre giorni di incontri tutti online organizzati dalla Camera di Commercio Italiana in Canada con le realtà del nostro Paese che hanno qualcosa da raccontare sul tema. Non a caso, la regione di riferimento di questa edizione è l’Emilia Romagna, la data valley del nostro Paese con investimenti pubblici da 300 milioni, insieme alla Lombardia che resta tra i motori dell’innovazione economica.

Enersem racconta VIDA

Fra i panel di lavoro ci sono sanità e salute, smart mobility e industria 4.0: in quest’ultimo, il socio fondatore di Enersem Matteo Zanchi racconterà l’ottimizzazione delle centrali frigorifere nel settore lattiero caseario, ottenuta nell’ambito del demonstration voucher per il progetto europeo VIDA, coordinato in Italia da LE2C, il Cluster tecnologico lombardo per l’energia e l’ambiente. Tra gli effetti utili di questa azione ci sono:

  • il miglioramento in real time delle prestazioni delle macchine frigorifere
  • la minimizzazione delle dispersioni della vasca del ghiaccio
  • l’ottimizzazione degli orari di caricamento dell’accumulo, che insieme concorrono a ridurre la bolletta elettrica.